Donata Meirelles, ex responsabile style di Vogue Brasile, in una delle foto incriminate

Ci risiamo: dopo il discusso caso del maglione di Gucci ritirato dal mercato, il mondo della moda registra un altro caso di presunto razzismo che sta suscitando forti polemiche.

La direttrice style dell’edizione brasiliana della rivista Vogue Donata Meirelles, infatti, si è dimessa dal suo incarico a seguito delle critiche suscitate da alcune foto, scattate durante la festa del suo cinquantesimo compleanno, che evocherebbero immagini legate al colonialismo e alla schiavitù.

In particolare, in uno scatto della festa, tenutasi venerdì scorso nello stato di Bahia, si vede la Meirelles (che è bianca) seduta su una sedia simile a un trono e circondata da quattro donne nere vestite di bianco. Solo una questione stilistica? Forse. Ma al di là degli intenti, l’immagine non è piaciuta a molti, perché sembra evocare concetti poco compatibili con la modernità. Tanto più in un Brasile sempre più preda degli estremismi. Il risultato, stavolta, sono state le dimissioni: un altro caso di dittatura del politicamente corretto o la giuta conseguenza di un atto poco rispetto della sensibilità di molti?

 

Rispondi