Lagerfeld con i reali di Monaco, foto da Wikipedia

Mondo della moda in lutto per la scomparsa di Karl Lagerfeld, morto all’età di 85 anni a Parigi per cause ancora ignote. A darne notizia è stato nelle il magazine francese Closer nelle scorse ore, poco prima delll’inizio del calendario della Milano fashion week.

Lagerfeld – conosciuto nei circoli della moda come il Kaiser – è uno dei designer più prolifici e ammirati dei tempi moderni. Da tempo era malato: a gennaio aveva disertato lo spettacolo di haute couture di Chanel a Parigi, alimentando le speculazioni sulla sua salute.

Nato ad Amburgo (Germania) nel 1933, iniziò la sua carriera come assistente di Pierre Balmain nel 1955 e si unì a Chanel nel 1983, trascorrendo 36 anni nella maison francese e “reinventandola”. Ma nel frattempo ha anche ricoperto incarichi a lungo termine per la casa italiana Fendi e per la francese Chloé. Inoltre ha fondato un suo marchio omonimo, caratterizzato da uno stile inconfondibile. Il suo stesso look era ormai diventato iconico: coda di cavallo color ghiaccio, occhiali da sole scuri e guanti di pelle nera.

Disse: “I pantaloni della tuta sono un segno di sconfitta. Hai perso il controllo della tua vita, quindi hai comprato alcuni pantaloni della tuta”.

Rispondi