| La prima guida italiana dedicata afood, fashion, cars, travel, business, forniture &
| info@guidalusso.it

Josas Immobiliare, i broker che creano le più belle vie dello shopping

Anna Falchi all'evento di Jonas Immobiliare a Roma

Un’attività commerciale di successo si costruisce con scelte opportune e mosse vincenti, così come una signora via dello shopping non sarà mai frutto del caso, ma di sinergie e operazioni mirate.

Questa la sintesi della serata che si è tenuta ieri presso la nuova sede di Josas Immobiliare in occasione dell’evento inaugurale. Protagoniste della soirée tre importanti aziende che, per le rispettive opening romane, hanno potuto avvalersi del supporto di Josas, società di broker immobiliari specialisti nel settore del retail. Un salotto dalle molte sfumature, che ha saputo spaziare dall’economia alla moda, dal glamour alla società, grazie a un sapiente mix di interlocutori accomunati tutti da una mediazione firmata Josas. Da sempre l’agenzia infatti rappresenta nel panorama italiano, e non solo, del retail un connettore di volontà e idee, anche di quelle più audaci e controcorrente.

Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, lo scorso ottobre ha aperto a via del Corso lo store più grande d’Italia, progettato nel rispetto di una filosofia creativa e sostenibile, come dimostra anche l’ampio giardino di 120mq a cornice del negozio, un’isola green nel cuore di Roma che regala alla clientela un format di acquisto unico e senza paragoni.

Mr Christmas, brand nato nel 2016, è riuscito a vincere un’ardua sfida e portare con grande anticipo il Natale nella Capitale. Sandali ai piedi e festività natalizie in testa per gli avventori del temporary store in via del Corso dove, in barba alle temperature roventi, si è cominciato a vendere gadget e decorazioni personalizzabili già a partire da agosto. La formula temporary store di Josas ha permesso, infatti, di far approdare il brand nella centralissima via del Corso e dopo solo 6 mesi di test Mr Christmas ha confermato la validità della scelta stipulando un contratto definitivo. Anche in questo caso gli “specialisti” di Josas hanno mostrato intuito strategico, avvalorando le valutazioni effettuate sulla base del know-how aziendale che si sono confermate vincenti tanto da convincere il cliente alla nuova apertura.

Valigeria Roncato, da sempre all’avanguardia nella progettazione di prodotti da viaggio e di uso quotidiano, sceglie Josas per un posizionamento strategico, che strizzi l’occhio a tradizione, stile e alta innovazione. E proprio fedele a questo mood accoglie con entusiasmo la proposta di Josas per via Frattina, la strada premium per eccellenza che concentra alto traffico pedonale e shopping di livello, dove aprirà a breve un nuovo store.

Il dibattito è stato moderato dalla giornalista del Tg1 Barbara Capponi, la quale ha dialogato con le aziende ospiti e con i tre soci fondatori di Josas – Fabrizio Astrologo, Raffaele Rubin e Avner Gabriel Sasson – alla scoperta del mondo immobiliare, declinato però sulle strade e vetrine che osserviamo ogni giorno. E proprio di strade si è molto parlato, non solo di quelle per cui siamo rinomati in tutto il mondo, fiori all’occhiello per tendenza e lusso, ma anche dei quartieri meno centrali e di quelli che nei decenni hanno attraversato più fasi e rinascite, quelle zone della città pioniere in fatto di riqualificazione e seconde vite urbane.

Mercato on line e punti vendita, Made in Italy ed eccellenze artigianali, città concepite come scatole cinesi di identità diverse e dal diverso valore di mercato, trend e previsioni, analisi capillari dei territori e conseguenti andamenti economici: questi gli argomenti di massima attualità attorno ai quali ieri sera, grazie alla conduzione di Barbara Capponi, si sono confrontate voci ed esperienze provenienti da ambiti differenti e capaci quindi di offrire molteplici punti di vista.

“Josas è una boutique agency di broker immobiliari e noi siamo degli specialisti del retail con una mission che non si limita alla semplice compravendita di un immobile ma punta a definire per il cliente una strategia complessa e sartoriale, attenta a ogni tipo di esigenza tecnica ed economica”, ha affermato Raffaele Rubin, uno dei tre founder di Josas, che ha proseguito così: “Uno studio quotidiano del territorio e del tessuto cittadino e la guardia sempre alta rispetto alle mutazioni culturali e di costume: ecco due segreti che ci permettono di accompagnare i nostri brand passo dopo passo attraverso una consulenza personalizzata e al contempo globale, visto il respiro cosmopolita di Josas. Noi, che più di chiunque altro siamo nella città, in questo caso su Roma, possiamo tracciare dei veri e propri identikit di ogni piazza, corso o vicolo che andrà a ospitare un determinato punto vendita. La nostra conoscenza del mercato e delle esigenze dei clienti, inoltre, ci ha portato a varcare i confini nazionali, entrando nel The International Retail Network, con l’obiettivo di poter accompagnare i brand nello sviluppo in Europa e US”.

Per formazione Josas non trascura mai lo scouting e valorizzazione dei giovani talenti e per questo per la serata sceglie l’estro di Ruben Bondì, chef di appena 21 anni che nella serata di ieri si è raccontato in un cooking show attraverso i suoi piatti eclettici, in cui convivono ingredienti mediterranei lavorati con tecniche internazionali. Ma l’evento Josas di ieri sera non è stato solo una tavola rotonda, ma anche un appuntamento mondano, a cui hanno preso parte la nota attrice e showgirl Anna Falchi, ospite d’onore e madrina del party, e la giovane artista Livia Massaccesi, che ha da poco realizzato i volti dei cantanti in gara al festival di Sanremo 2019. Massaccesi ospite di Josas ha creato una galleria di opere coerenti con la sua cifra stilistica e quindi ispirate, come molti dei suoi progetti, ai principi della sintesi e della sottrazione e ha esposto i suoi ritratti di cantautori nelle sale dello storico palazzo di Fontanella Borghese dove ha sede la società.

 

Rispondi