La statua di Cristiano Ronaldo a Funchal

Cristiano Ronaldo è una delle icone del calcio moderno, ma anche un’azienda che fattura centinaia di milioni di euro all’anno. Il giocaore portoghese, infatti, ha una ricchezza stimata di diverse centinaia di milioni di euro (il solo marchio CR7 ne varrebbe 65, secondo alcune stime), con introiti annuali che si aggirano intorno ai 100. E’ proprietario di una marca di intimo maschile e di una linea di scarpe (la CR7 Underwear e la Footwear), di una discoteca vip nell’Algarve (la Seven), di diverse ville e di una importante collezione di automobili e gioielli di lusso. Ma anche di due alberghi. Ed è delle scorse ore la notizia che il calciatore portoghese ha deciso di aprire un nuovo hotel della sua catena extralusso, i Pestana CR7 Lifestyle Hotels.

La sede scelta per il nuovo albergo – secondo quanto annunciato dal direttore sviluppo della catena Jose Roquette – è Marrakech, in Marocco. “Siamo orgogliosi di far parte di questo progetto”, ha detto Roquette, “Marrakech è una meta di crescente successo per il turismo di lusso, il luogo perfetto per una vacanza sofisticata”. Oltre che una meta, pare, molto apprezzata dal calciatore.

IL NUOVO PESTANA CR7 HOTEL MARRAKECH

Il nuovo hotel di Cristiano Ronaldo a Marrakech – secondo le informazioni disponibili del progetto – avrà 168 stanze, due ristoranti, un centro business, un centro fitness, Spa di lusso, piscine e Sky bar. Ma non solo: la struttura sara attraversata da un viale-giardino lungo 500 metri su cui affacceranno negozi, uffici, ristoranti, caffè e gallerie d’arte. Verrà realizzato nel centro della città entro la fine del 2020.

Questo slideshow richiede JavaScript.

GLI ALTRI HOTEL DI CRISTIANO RONALDO

Attualmente la catena di Cristiano Ronaldo conta due hotel. Il primo è stato a Funchal, nell’isola di Madeira (di cui è originario il calciatore), si trova a pochi metri dal porto ed ha una gamma di prezzi accessibili, che partono da poco più di 100 euro per una notte. Prezzi simili per la struttura di Lisbona, che sorge vicino alla centralissima Praça do Comércio. Nuove aperture, oltre a quella marocchina, sono annunciate a Madrid e New York.

 

Rispondi